First Cisl Sassari, eletta la nuova segreteria territoriale, alla guida Salvatore Porcu

Come si legge nella sito di First Cisl Sardegna, è Salvatore Porcu, 57 anni, sassarese, il nuovo segretario generale di First Cisl Sassari.

Ragioniere e perito commerciale, dipendente del Banco di Sardegna nella Direzione generale, Porcu è stato componente della segreteria territoriale di Sassari e successivamente rappresentante sindacale in Direzione generale al Banco di Sardegna.

Ad affiancarlo nella segreteria ci saranno Franca Fancellu, dipendente di Bibanca, e Laura Murru, del Banco di Sardegna.

Porcu è stato eletto dal Consiglio generale chiamato a sostituire Ettore Erriquez, diventato da qualche settimana segretario generale di First Cisl Sardegna e presente ai lavori insieme al leader della Cisl di Sassari, Sergio Mura.

Aprendo il Consiglio generale, Ettore Erriquez ha tratteggiato il lavoro svolto dalla federazione territoriale nel corso di oltre undici anni, sempre nel solco delle attività della federazione regionale, nazionale e della Cisl: Sono stati anni in cui il settore e le realtà locali hanno vissuto lunghe e articolate trasformazioni, con la riduzione degli organici, la chiusura di parte della rete di filiali”.

”Non è stato facile –  ha proseguito Erriquez – Sin dall’inizio abbiamo lavorato sodo su temi nuovi per il nostro settore e li abbiamo affrontati con determinazione, consapevolezza e creatività. Il tempo ha dimostrato che pressioni commerciali, stress negli ambienti di lavoro, digitalizzazione e ora la cosiddetta intelligenza artificiale sono temi centrali per comprendere e contrastare fenomeni deleteri che vanno ben oltre il settore bancario, che colpiscono gli addetti, ma si riverberano anche sugli utenti. Abbiamo mostrato autorevolezza nella tutela delle lavoratrici e dei lavoratori, ottenendo, come territorio, rispetto e dignità negoziale, anche in grandi gruppi bancari di livello internazionale, che si sono poi tradotti in risultati concreti”.

Il nuovo segretario Salvatore Porcu ha esordito ringraziando il suo predecessore e assicurando continuità nel percorso intrapreso da First Cisl. “Da tempo il nostro settore è caratterizzato da chiusure di filiali, da lavorazioni che si spostano oltre il Tirreno, con centri decisionali oramai presenti soprattutto nel Nord Italia ed in qualche caso anche all’estero. Il territorio di Sassari, dove hanno sede fra le altre il Banco di Sardegna e Bibanca, altra realtà del gruppo Bper, è già stato colpito troppe volte da operazioni societarie che lo hanno impoverito. Con la nostra squadra, insieme alle lavoratrici e ai lavoratori, alle nostre e ai nostri dirigenti e quadri sindacali a tutti i livelli, cercheremo di portare avanti al meglio le istanze di tutte le aziende presenti, per garantire il massimo rispetto dell’occupazione e del territorio”.

La chiusura dei lavori è stata affidata a Sergio Mura, segretario generale Cisl Sassari, che nel suo intervento ha richiamato i meriti della federazione First Cisl nell’ambito della confederazione, grazie al suo genuino e gratuito contributo di idee e azione. Un contributo, quello di First Cisl, tanto prezioso quanto rivolto al sostegno di iniziative dedicate a chi soffre per la mancanza di lavoro o per la precarietà di esso. Adesso – ha aggiunto Mura – davanti a noi abbiamo tempi incerti e la necessità di essere forti di fronte alle molte sfide sociali e del lavoro. I recenti cambiamenti nella Cisl sarda hanno spianato la strada al miglior impegno possibile e per questo – ha concluso il leader della Cisl sassarese – è necessario impegnarci al massimo per difendere chi vive nelle difficoltà lavorative e sociali”.